Disinfestazioni vespe topi e scaraffaggi a UD, PN, TS e GO. Telefonate per un preventivo gratuito.




DISINFESTAZIONE ZANZARE e ZANZARE TIGRE a Udine, Trieste, Gorizia e Pordenone

Disinfestazione Zanzare e Zanzare Tigre

Esistono vari tipi zanzare tra cui Culex pipiens , Aedes albopictus e Aedes Aegypti.








ZANZARA AEGYPTI (Aedes Aegypti )

Il nuovo pericolo è rappresentato dalla AEDES AEGYPTI, una zanzara in grado di trasmettere la febbre gialla gli agenti virali della dengue, i virus den-1, den-2, den-3 e den-4, della chikungunya, e altre malattie. Si può riconoscere dalle macchie bianche sulle zampe e da una marcatura a forma di lira sul torace. È originaria dell'Africa, ma il suo areale si è esteso a tutte le regioni tropicali e subtropicali. È in grado di svernare superando anche stagioni invernali molto rigide..

ZANZARA TIGRE (Aedes albopictus)

La zanzara tigre (Aedes albopictus) si è diffusa negli ultimi vent’anni abbondantemente sia negli Stati Uniti che in Europa, arrivando a costituire un serio motivo di preoccupazione sanitaria e ambientale, infatti le zanzara tigre possono essere portatrice di almeno 22 virus. L’aspetto caratteristico la rende ben riconoscibile: grazie al corpo nero a bande trasversali bianche sulle zampe e sull’addome e con una striscia bianca che le solca il dorso e il capo, si distingue dalle altre zanzare per le abitudini e il ciclo di vita. Si tratta di un insetto molto aggressivo, che punge soprattutto nelle ore più fresche della giornata, al mattino presto e al tramonto, e riposa di notte sulla vegetazione. Le sue punture procurano gonfiori e irritazioni persistenti, pruriginosi o emorragici, e spesso anche dolorosi. Nelle persone particolarmente sensibili, un elevato numero di punture può dare luogo a risposte allergiche che richiedono un’attenzione medica. La presenza della zanzara tigre in numerosi focolai quindi può arrivare ad alterare le abitudini delle persone, inibendo i bambini e gli anziani dal giocare e sostare all’esterno nelle ore fresche della giornata, proprio quelle più piacevoli e adatte a questo genere di occupazioni.

ZANZARA COMUNE (Culicidae)

L'habitat delle zanzare, nello stadio giovanile, è in generale rappresentato da acque stagnanti di varia estensione e profondità, in seguito per le loro abitudini crepuscolari e notturne, durante il giorno si rifugiano in luoghi ombrosi e freschi, fra la vegetazione fitta, spesso in cavità naturali, come il cavo degli alberi.



CONSIGLI PER LA PREVENZIONE

- evitare l’abbandono di materiali in cumuli all’aperto che possano raccogliere l’acqua piovana
- eliminare l’acqua dai sottovasi, dagli annaffiatoi, dai bidoni, dai copertoni
- innaffiare direttamente con le pompe gli orti e i giardini, senza mantenere riserve di acqua a cielo aperto
- eventualmente, se necessario l’uso di recipienti per la raccolta dell’acqua, cercare di tenerli coperti e provvisti di zanzariera, ben fissata e tesa
- pulire e trattare bene i vasi prima di ritirarli all’interno durante i periodi freddi. L’abitudine di portare le piante al riparo dai freddi invernali, infatti, è probabilmente una delle cause che generano, all’arrivo della primavera quando le temperature salgono e le piante vengono nuovamente esposte e innaffiate, la schiusa delle uova invernali facilitando notevolmente la diffusione della zanzara stessa nell’ambiente
- introdurre pesci rossi, grandi predatori delle larve di zanzara, nelle vasche e nelle fontane dei giardini
- trattare i tombini, e tutti i recipienti posti all’esterno dove si raccoglie acqua piovana, ogni 7-10 giorni con prodotti larvicidi specifici che si acquistano in farmacia. In particolare, il prodotto più diffuso e consigliato è il Bacillus thuringiensis israelensis. Questo prodotto, derivato da un batterio capace di produrre una tossina ad azione molto specifica contro la zanzara tigre, ha numerosi vantaggi: è naturale e non di sintesi chimica ed è già presente nell’ambiente, uccide solo le larve di Aedes albopictus e di pochissime altre specie non causando quindi grande impatto, si degrada molto velocemente e quindi non persiste. Questo è indubbiamente un grosso vantaggio sotto il profilo della salvaguardia ambientale anche se obbliga a ripetere il trattamento con una certa frequenza.


METODO DI LOTTA

La ditta Astra adotta questi metodi per contrastare ogni genere e tipo di zanzara:

Sulle zone come muri esterni delle abitazioni, tombini e fognature è necessario l’utilizzo di prodotti a base di piretroidi procedendo in questo modo:
- ispezionare i tombini prima dell’inizio dei trattamenti
- effettuare trattamenti larvicidi perlomeno con cadenza quindicinale nei tombini e in tutte le zone di scolo e ristagno poste in aree pubbliche
- effettuare interventi mirati a disinfestare le popolazioni di zanzare adulte nelle aree scolastiche e in altre zone dove l’infestazione sia particolarmente intensa. Questi interventi possono essere realizzati con insetticidi di sintesi, i piretroidi, che però hanno caratteristiche molto diverse dal tradizionale Ddt e che non vengono in ogni caso spruzzati in modo indistinto nell’ambiente, ma mirati a zone precise. Sono prodotti in solventi acquosi, e quindi hanno un minore impatto sull’ambiente e sulla salute e sono abbattenti e non persistenti. Non rischiano quindi di generare resistenze, ma hanno un’azione acuta e non cronica, uccidendo le zanzare all’istante. Evidentemente, però, un intervento di questo tipo richiede una preparazione accurata, sia per l’individuazione del sito dove le zanzare si riposano e quindi possono essere colpite.

Le zone erbose invece possono essere trattate anche con prodotti ecologici a bassissimo impatto ambientale tramite nebulizzatori a spalla.


LINK UTILI ZANZARA COMUNE E ZANZARA TIGRE

Aedes albopictus
Aedes albopictus
Culicidae



La Ditta ASTRA DISINFESTZAIONI opera in tutte le province del Friuli Venezai Giulia:

Udine, Trieste, Gorizia e Pordenone.